Menu

Il passare del tempo mette a dura prova la nostra pelle, se rughe e macchie cominciano a fare la loro comparsa l’acido glicolico può aiutarci in modo naturale a contrastare l’ invecchiamento.

ACIDO GLICOLICO, COS’È ED A COSA SERVE NEI COSMETICI

COS'É L' ACIDO GLICOLICO?
L' acido glicolico é un acido della frutta di derivazione naturale, ricavato principalmente dalla canna da zucchero ed appartenente alla famiglia degli alfaidrossiacidi, che includono anche acido malico, acido lattico e acido citrico. La sua molecola è molto più piccola rispetto a quella degli altri acidi della stessa categoria e per questo motivo è in grado di penetrare meglio nella pelle regalando benefici estetici visibili.
ACIDO GLICOLICO: BENESSERE E CURA DELLA PELLE
In ambito cosmetico, l'acido glicolico viene impiegato per la cura, il benessere e la bellezza della pelle, vediamo alcuni dei suoi benefici:
- RINNOVAMENTO DELLA PELLE: L'effetto esfoliante dell'acido glicolico è perfetto per trattare rughe e segni del tempo, macchie e cicatrici. Da anni viene impiegato con successo in molti trattamenti professionali, dove l'acido glicolico utilizzato può raggiungere percentuali che vanno dal 30 all'80%. Grazie al suo profondo effetto di esfoliante chimico, stimola l’eliminazione delle cellule morte e la rigenerazione della pelle in modo più forte rispetto agli esfolianti fisici, come ad esempio lo scrub. Infatti le creme con granuli svolgono uno sfregamento meccanico sulla pelle a differenza dell’acido glicolico che elimina le cellule morte attraverso l'indebolimento e la rottura dei desmosomi ossia i legami presenti tra le cellule cutanee. In questo modo, dopo il trattamento avviene una stimolazione del ricambio cellulare e la pelle diventa più liscia e luminosa. Trattandosi di un acido però, la sua azione può risultare aggressiva per le pelli molto sensibili e delicate, in questi casi meglio scegliere l’acido mandelico, appartenente alla stessa famiglia degli acidi della frutta ma estratto dalle mandorle amare.
- RUGHE: avendo un basso peso molecolare, l’acido glicolico è in grado di stimolare il fibroblasto e favorire la produzione di collagene, proteina indispensabile al sostegno della pelle.
- MACCHIE SCURE: l’utilizzo costante e graduale di acido mandelico porta ad ottenere notevoli miglioramenti per quanto riguarda una pigmentazione anomala della pelle. I miglioramenti sono stati registrati in particolare per casi di: melasma, iperpigmentazione post-infiammatoria e lentiggini. L’uso dell’acido è molto utile dal momento che può essere affiancato anche ad altri prodotti aumentandone l’efficacia.

TRATTAMENTI ESTETICI E MEDICI, VELOCI ED EFFICACI
Il trattamento all’acido glicolico, che sia effettuato dal medico estetico o dall’estetista, prevede l’applicazione di soluzioni o gel a base di acido glicolico, sulla cute perfettamente detersa e priva di trucco. L’acido glicolico viene applicato con garze o cotone, prestando attenzione ad evitare le zone più delicate e sensibili quali occhi e contorno, labbra e narici. Esso ha un tempo di posa variabile che tuttavia non supera il quarto d’ora, in seguito viene neutralizzato mediante una soluzione tampone a base di bicarbonato che ne blocca immediatamente l’azione. All’ interno centri estetici, gli estetisti utilizzano concentrazioni che variano dal 10% al 30% ed é utile per trattare: rughe, segni dell’invecchiamento cutaneo, macchi e smagliature, mentre durante i trattamenti medici la percentuale dell’acido glicolico aumenta fino al 70-80% e viene applicata per migliorare cicatrici profonde ed iperpigmentazione cutanea non superficiale
ACIDO GLICOLICO, COME USARLO A CASA?
Nelle preparazioni cosmetiche da usare a casa, l'acido glicolico è presente in percentuali decisamente inferiori, ma non per questo meno efficaci. Generalmente proposto in percentuali che variano dal 5 al 10% é possibile trovarlo all' interno di tonici viso, creme e maschere. In formulazioni con percentuale bassa è possibile utilizzare questo attivo quotidianamente ma preferibilmente alla sera perché ricordiamo che l'acido glicolico é fotosensibilizzante cioé crea sensibilità della pelle con l’esposizione al sole. Per un risultato ottimale le creme domiciliari non vanno utilizzate in modo continuativo, ma a cicli di 30/45 giorni per due volte l’anno (mai durante l’estate). L’ applicazione di esfolianti contenenti acido glicolico è indicata durante il periodo autunno/inverno, stagioni in cui la nostra pelle ha necessità d’ essere esfoliata e di favorire il ricambio cellulare.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: