Menu

Belluno: Questura

POLIZIA DI STATO. ATTIVITA’ DI PREVENZIONE E REPRESSIONE DEI FURTI

Giovedì mattina una pattuglia della Squadra Volanti, durante il servizio di pattugliamento del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei furti, ha notato due ragazzi, apparsi subito sospetti, nel piazzale della stazione; gli agenti hanno deciso quindi di controllarli.
Quello che ha insospettito i poliziotti sono stati gli zaini che i due avevano al seguito e che sembravano molto pesanti; ad un primo controllo è venuto fuori che contenevano infatti svariate derrate alimentari ancora imbustate, il cui acquisto i ragazzi non sono stati in grado di giustificare.
Entrambi, un bellunese del ’78 di fatto senza fissa dimora e un trevigiano del ’95, hanno precedenti specifici; in particolare il giovane bellunese è stato indagato per furto altre sette volte.
I due giovani, allora, per ulteriori accertamenti sono stati accompagnati in Questura dove sono stati perquisiti; negli zaini sono state rinvenute svariate derrate alimentari tra cui quattro confezioni di sgombro in scatola, sei confezioni di tonno in scatola, quattro confezioni di condimento per pasta, due confezioni di condimento per insalate, dodici confezioni di caffè, un pezzo di formaggio del peso di 740 grammi, oltre a due bottiglie di whiskey, per valore totale di circa 250 euro.
La Squadra Volanti, insospettita dal modo di operare dei due ragazzi, per come era stata occultata la refurtiva e dal genere della stessa ha proceduto a questo punto a ricostruire la loro giornata.
Le immagini acquisite dalla Polizia e le indagini svolte hanno confermato che i due ragazzi hanno derubato due supermarket di Belluno, il Mega di via Vittorio Veneto e il “SuperW” sempre di via Vittorio Veneto.
I due, pertanto, grazie al tempestivo intervento delle Volanti ed alla loro costante presenza sul territorio, sono stati indagati per furto aggravato in concorso, mentre la merce recuperata è stata riconsegnata ai supermercati derubati.



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: