Menu

Pulsar Ensemble Venerdì 9 novembre alle 18:00

Concerto al Museo di Palazzo Grimani nell’ambito del Venezia Jazz Festival Fall edition

Cinque musicisti alle prese con un set inusuale e variegato di batterie, percussioni intonate e non, sintetizzatori, campionatori e live electronics, alla ricerca di una fusione possibile tra mondo acustico ed elettronico. Le atmosfere oniriche, i suggestivi e delicati ambienti sonori in contrapposizione a strutture musicali irregolari e complesse, collocano il progetto in un contesto di musiche trasversali.
OddSquare è il primo lavoro discografico di Pulsar Ensemble (2018). Il titolo dell’album vorrebbe rappresentare la natura di questo progetto, costituito da una disparità di elementi che, fondendosi insieme, cercano un’alchimia possibile: l’inusuale formazione del gruppo, il particolare set da concerto, ideato ad hoc in più di tre anni di ricerca, l’alternanza di composizioni sghembe e ardite a brani di più ampio respiro. Pulsar Ensemble nasce da un’idea e dalle esperienze di Filippo Sala, autore delle musiche e direttore artistico del progetto, che dopo una serie di collaborazioni con artisti italiani e stranieri decide di avventurarsi in un ambiente musicale che sappia fondere post-jazz, post-rock, sperimentazione ed electro-pop.Filippo Sala, con il Pulsar Ensemble, è uno dei vincitori del Premio Tomorrow’s Jazz, dedicato ai giovani talenti del jazz italiano, organizzato da Veneto Jazz nell’ambito del Bando Jazz promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Filippo Sala: batteria, vibrafono, synth, percussioni
Stefano Grasso: batteria, synth, vibrafono, percussioni
Sebastiano Ruggeri: batteria, synth, vibrafono, percussioni
Luca Mazzola: batteria, synth, percussioni
Jacopo Biffi: synth, live electronics, programming



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: