Menu

Venezia ieri mattina ha rinnovato lo sposalizio con il mare

Festa della Sensa: in tono minore per l’incidente a S. Basilio

 

E' stato rinnovato anche quest'anno lo "sposalizio del mare", la tradizionale cerimonia che costituisce il momento clou della secolare Festa della Sensa. Davanti alla chiesa di San Nicolò del Lido, il sindaco Luigi Brugnaro ha ripetuto il gesto simbolico che il Doge compiva, a bordo del Bucintoro, lanciando in mare un anello: è la dimostrazione dell'intimo rapporto che la città della Serenissima ha sempre avuto con il mare.

Il primo cittadino, a bordo della "bissona" Serenissima, grande imbarcazione da parata, assieme tra gli altri al patriarca Francesco Moraglia e ai rappresentanti delle autorità civili e militari cittadine, oltre che al primo cittadino di Pisa, Michele Conti, e all'assessore al Turismo di Genova, Paola Bordilli, prima del lancio ha proferito la tradizionale formula "Ti sposiamo, mare. In segno di vero e perpetuo dominio".

Il luogo della cerimonia è stato raggiunto anche da diverse remiere partite dal Bacino di San Marco. Quest'anno l'iniziativa ha mantenuto un tono minore dopo l'incidente che a San Basilio, poche ore prima, ha coinvolto una nave da crociera e un battello fluviale. Le regate in programma, invece, sono state annullate.

Dopo il lancio dell'anello e l'esibizione del Coro Serenissima sul sagrato della Chiesa di San Nicolò, il primo cittadino ha poi partecipato alla Messa.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: