Menu

Vittorio Zaccheo all’Insolita Storia a Belluno in Via Zuppani n.10

《"Prima il fragore dell’onda, poi il silenzio della morte, mai l’oblio della memoria”》, questi sono i versi dalla stele commemorativa posta all' ingresso del Cimitero Monumentale, a ricordare che dopo la caduta ci si rialza sempre, dopo il buio della notte arriva sempre il giorno. Dal tramonto delle speranze, alla luce della vita che riparte ogni giorno, ecco il nostro Vajont, territorio violato dal dolore che l'onda di piena spazzò in pochi attimi, ma che conserva intatta la bellezza che il tempo e l'esperienza ha reso struggente nelle sue manifestazioni della Natura. Un territorio che custodisce il cuore positivo delle genti della Valle, che apre lo sguardo alle meraviglie che questa Terra offre a chi le guarda e a sé stessa. Noi non dimentichiamo

Diego Zaccheo espone all'Insolita storia

"Rivincita" mostra fotografica

Presentazione a cura di

Mirta Amanda Barbonetti e Claudio Rossi

Giovedì 4 ottobre ore 19.00



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: