Menu

Alla kermesse milanese, Antolini prenderà parte con due spazi espositivi: se al Padiglione 3 l’azienda celebrerà il proprio costante impegno nel portare alla luce materiali straordinari, al Padiglione 24 presenterà in anteprima mondiale il nuovo Atelier Antolini.

Antolini: una presenza di rilievo assoluto al Salone del Mobile 2019.

 

Leader nella produzione della pietra naturale, Antolini è ormai da anni una presenza certa al Salone internazionale del Mobile di Milano. La partecipazione dell’azienda all’edizione 2019 si profila però come un unicum nella storia Antolini: per la prima volta, infatti, prenderà parte alla manifestazione con due diversi spazi espositivi

La novità assoluta sarà Atelier Antolini, che l’azienda proporrà al Padiglione 24 (stand E-07). Nel contesto dell’iniziativa S.Project – spazio multisettoriale, liquido e trasversale dedicato ai prodotti di design e alle soluzioni decorative e tecniche del progetto d’interni – Antolini presenterà un sorprendente allestimento per fare conoscere, in anteprima mondiale, il nuovo servizio di design tailor-made. Il servizio sarà effettuato da una divisione espressamente dedicata – l’Antolini Design & Project Division – che metterà al servizio di grandi committenti, representative, designer e architetti tutta la propria expertise nel realizzare un design tailor-made con la pietra naturale. Grazie al qualificato know-how di questa divisione, Antolini proporrà progetti unici per living room, master bedroom, dining room, bathroom e in generale per tutti gli spazi high-end residential e per l’hospitality.

Al Padiglione 3 (Stand F35), Antolini celebrerà invece la bellezza stupefacente della pietra e la propria dedizione nel portare alla luce materiali straordinari, rendendole talvolta ancor più speciali grazie a peculiari lavorazioni o mirate partnership. In questo esclusivo allestimento, ideato dal designer Alessandro La Spada, l’azienda presenterà sei decori della Collezione STRATOSPHERICA, nata dalla collaborazione con Mutaforma, brand milanese che lavora sui materiali aumentati grazie all’impiego di tecnologiche nanoparticelle che, depositate su vetro, ne cambiano le valenze ottiche e cromatiche. Contraddistinta da intarsi e innesti multimaterici, STRATOSPHERICA propone un’espressività comunicativa potente ed audace, che scaturisce dal legame profondo e ambizioso tra lo splendore della pietra naturale di Antolini e il vetro di Mutaforma.

Nel cuore di questo spazio espositivo, quasi fosse il centro di un enigmatico labirinto, si accederà poi ad un’area raffinatissima in cui Antolini presenterà alcuni nuovi materiali della sua Exclusive Collection, da Dover White a Patagonia, da Black Ice a Calacatta Brasil.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: