Menu

"Beni pubblici, vanno rispettati più delle proprie cose"

Altri 28 nuovi autobus Actv – “Se si amministra bene, poi i risultati si vedono”

La flotta Actv può contare ora su altri 28 nuovi autobus di ultima generazione. I mezzi, che si aggiungono ai 31 entrati in servizio a fine luglio scorso e che andranno a sostituire altrettanti vecchi autobus Euro 2, sono stati presentati nel parcheggio del centro sportivo di Zelarino alla presenza del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, del direttore generale del gruppo Avm Giovanni Seno, e del presidente di Actv Spa, Luca Scalabrin. Presenti inoltre, tra gli altri, gli assessori comunali Simone Venturini e Giorgio D'Este, la consigliera della Municipalità di Chirignago Zelarino Luisa Rampazzo e l'amministratore unico di Vela Spa Piero Rosa Salva.

I nuovi mezzi, tutti diesel di ultimissima generazione Euro 6, sedici da 12 metri e dodici da 18 metri, in allestimento urbano e extraurbano, sono dotati di tecnologie all’avanguardia che garantiscono prestazioni ottimali sia in termini di consumi che di emissioni atmosferiche. "E' la dimostrazione - ha sottolineato Scalabrin - di un'Amministrazione efficiente ed efficace che, come promesso, sta portando avanti un percorso di rinnovamento della flotta Actv, che aveva raggiunto un'età media di 14 anni". I nuovi autobus, per un investimento di circa 8 milioni di euro, in parte da risorse del gruppo AVM e in parte da fondi nazionali deliberati dalla Regione Veneto e da fondi POR-FESR - ha poi spiegato Seno - sono tutti dotati di porte USB per poter ricaricare i dispositivi elettronici, di un apposito sistema di abbattimento degli inquinanti per minimizzare le emissioni in atmosfera e di un circuito audio-video per seguire il percorso fermata per fermata sia tramite vocalizzazione sia con immagini sui monitor a bordo. Sui cinque nuovi autobus da 18 metri destinati alla linea 5 Aerobus, che collega Venezia e l’aeroporto Marco Polo, sarà inoltre attivato a breve, in via sperimentale, un servizio gratuito di WiFi. "Riteniamo che tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022 - ha aggiunto Seno - il 75% dei nostri utenti viaggerà su autobus nuovi e che entro il 2023 i nuovi mezzi saranno circa 200. Per il 2019 è previsto l’acquisto di altri 147 autobus e nel 2020 di 30 full electric per Lido e Pellestrina".

“Un grazie di cuore - ha sottolineato il sindaco Brugnaro - al gruppo Avm, dai vertici dell'azienda a tutti i dipendenti. Abbiamo collaborato con i sindacati, accogliendo anche le critiche che a volte abbiamo ricevuto, per migliorare le condizioni di lavoro del personale e continueremo a farlo per garantire a tutti di lavorare nel migliore dei modi. Vogliamo che la mobilità resti in capo ad una società in house, perché questa è una scelta che valorizza il tessuto urbano ed extra urbano della città. Ringrazio anche Atvo con la quale abbiamo realizzato il biglietto unico per la città metropolitana, che sta funzionando, e con la quale collaboreremo per la gestione del contributo di accesso alla città, nella logica di programmare gli arrivi in centro storico e dare più spazio a tutta la città metropolitana". 

"Sono risultati - ha aggiunto il primo cittadino - resi possibili dall'opera di efficientemento del Comune e della Città metropolitana, che è partita dal mettere in equilibrio i bilanci e che ci permette ora di programmare gli investimenti futuri per le aziende partecipate. Il meccanismo della città integrata sta cominciando a funzionare". Il sindaco ha poi concluso ricordando la necessità di insistere su un'educazione generale all'uso del mezzo pubblico, rivolta soprattutto ai giovani: "Questi mezzi sono beni di tutti e bisogna insegnare a trattarli meglio di come tratteremmo le cose di casa nostra, portando così avanti tutti insieme un'azione civica collettiva di rispetto della nostra città. E' anche questo un modo per valorizzare non solo le risorse di tutti ma anche il lavoro di chi su questi mezzi opera ogni giorno".



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: