Menu

NUOVO INCONTRO “DIALOGHI IN BIBLIOTECA” - Presentazione libro di GIANLUCA BARNESCHI

“L’INGLESE CHE VIAGGIÒ CON IL RE E BADOGLIO. LE MISSIONI DELL’AGENTE SPECIALE DICK MALLABY”

 

Mercoledì 22 maggio 2019, alle ore 18.00, presso la Sala Corgnali della Biblioteca Civica di Udine, in riva Bartolini 5, per il ciclo “Dialoghi in Biblioteca”, verrà presentato il libro “L’inglese che viaggiò con il Re e Badoglio. Le missioni dell'agente speciale Dick Mallaby”, di Gianluca Barneschi, edito a Gorizia da LEG in prima edizione nel 2013. Introdurrà l'incontro Romano Vecchiet, Direttore della Biblioteca Civica.

 

I retroscena dell'8 settembre 1943, con particolari inediti e in parte clamorosi, affiorano attraverso la misconosciuta storia dell'agente segreto britannico Dick Mallaby in questo accurato lavoro di Gianluca Barneschi. Mallaby appare misteriosamente a bordo della corvetta Baionetta che portò in gran segreto, da Roma a Brindisi, la famiglia reale e Pietro Badoglio nel settembre del 1943. Come è possibile che un inglese facesse parte di una comitiva così esclusiva? È da questa domanda, o felice intuizione, che Barneschi sviluppa la sua ricerca storiografica, scoprendo, a poco a poco, che in realtà Mallaby, membro del segretissimo Special operations executive (S.O.E.), fu testimone e protagonista di due dei più rilevanti episodi della storia della Seconda guerra mondiale in Italia. L'agente del S.O.E. divenne, infatti, il trait d'union fra italiani e Alleati nelle trattative per l'armistizio del settembre del 1943 e, nel febbraio del 1945, riuscì a convincere il capo delle S.S. in Italia, Karl Wolff, a intraprendere i colloqui segreti per quella che sarebbe divenuta la famosa "resa degli ottocentomila". Frutto di un'intensa e decennale ricerca presso gli archivi italiani, statunitensi ed inglesi e corredata da nuove testimonianze, l'opera si avvale, per la prima volta, anche del memoriale dello stesso Mallaby. Il poderoso apparato documentale consente all'autore di chiarire tutti i dettagli, molti dei quali finora ignoti. 

 

Gianluca Barneschi è nato nel 1960 a Roma, dove vive con la sua famiglia e svolge la professione di avvocato nel settore delle radiodiffusioni e telecomunicazioni. Da un ventennio, si occupa di storia del XX secolo: i suoi saggi, pubblicati in “Nuova Storia Contemporanea” e in vari quotidiani e periodici, hanno ricevuto anche prestigiosi premi letterari. Per LEG ha pubblicato anche il volume Balvano 1944. Indagine su un disastro rimosso, sul più grave incidente ferroviario della storia delle ferrovie italiane, che è stato presentato l'anno scorso con grande successo alla Biblioteca Joppi. 



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: