Menu

La Trentapassi Marathon: Luca Carrara vince al maschile, mentre Giulia Zanotti domina al femminile.

Si è svolta invece la nona edizione della Trentapassi, l’inedita prova Marathon da  43,7 chilometri con 2750 di dislivello positivo. Pioggia, fango, vento e neve hanno caratterizzato una prima assoluta promossa sul campo. Il via è stato dato all’alba a pochi metri dalla riva del lago sotto una pioggia battente, 156 corridori del cielo che hanno sfidato le intemperie puntando punta Disdel, croce di Marone, Lividino, cresta del Guglielmo, creste di Vignole, Monte Marone e traguardo. E proprio in piazza Vittorio Emanuele  ad attenderli vi erano tanti tantissimi bambini che hanno saputo regalare a ogni singolo concorrente un’emozione unica.
Cavalcata trionfale al maschile per il bergamasco di Scanzorosciate Luca Carrara. Per lui un finish time di 4h52’31” che gli ha permesso di godersi in assoluta solitudine la torcida di Marone. Secondo il capitano del Team Valtellina Giovanni Tacchini 5h07’08”, mentre terzo si è piazzato uno stakanovista delle lunghe distanze come l’ambassador Vibram Marco Zanchi -5h12’-. Nei 5 anche Nicola Manessi e Marco Marchesi.
Al femminile la fuga della norvegese Therese Sjursen non è stata vincente.  Arrivata ad avere sino a 17’ di margine sulla prima inseguitrice, l’atleta del Team Laspo ha letteralmente dilapidato il proprio vantaggio appannaggio di una arrembante Giulia Zanotti che, credendoci sino alla fine, è riuscita a trionfare in 6h00’27”. Seconda piazza per la Sjursen in 6h02’, mentre terza si è piazzata l’atleta di casa Graziana Pè. Ai piedi del podio Moira Guerini e Cinzia Bertasa.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: