Menu

Teatro Toniolo Mestre - Io sono Musica

Giovedì 18 aprile ritorna la Venice Chamber Orchestra

Dopo il successo del concerto dello scorso anno al Teatro Toniolo, giovedì 18 aprile alle ore 20.30 ritorna la Venice Chamber Orchestra, costituita cinque anni fa da giovani under 30 diplomati nei Conservatori del Veneto, proponendo al pubblico un grande concerto sinfonico  al Teatro Toniolo di Mestre, con la direzione di Pietro Semenzato, fondatore e direttore principale della Venice Chamber Orchestra.

Il programma comprende in apertura la celeberrima Ouverture del Coriolano di Ludwig van Beethoven (del 1807) una delle pagine piú emblematiche del sinfonismo epico ed eroico del compositore. A seguire l’ultima sinfonia composta da Wolfgang Amadeus Mozart, in do maggiore K. 551 “Jupiter” (del 1788), grandioso suggello del sinfonismo mozartiano (il richiamo a Giove – Jupiter – le deriverebbe dall’impresario londinese Johann Peter Salomon che volle così sottolineare la maestà e la solarità della sinfonia). Infine la Sinfonia di Franz Schubert n. 8 D. 759 “Incompiuta” (del 1822), il più famoso lavoro sinfonico del compositore viennese, uno dei capolavori della storia della musica.  «Chi potrà fare qualcosa di più, dopo Beethoven?”» annota Schubert in uno dei suoi carteggi, ma l’“Incompiuta” è un’opera del tutto originale, una gemma rimasta nascosta fino alla prima esecuzione solo nel 1865.

Il concerto, inserito nel programma della XXXIII Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre 2018/2019, è reso possibile grazie alla collaborazione del Comune di Venezia – Settore Cultura, Associazione Amici della Musica di Mestre e Circolo Aziendale di Generali.

La Venice Chamber Orchestra (VCO) è un orchestra costituita interamente da giovani sotto i trent’anni, tutti brillantemente diplomati nei Conservatori del Veneto, che hanno deciso, su iniziativa del coetaneo direttore d’orchestra Pietro Semenzato, di creare in maniera del tutto autonoma e autogestita un’orchestra giovanile dedita al repertorio classico (sinfonico e operistico). Originariamente nato come Ensemble, la VCO si è poi costituita in associazione musicale nel 2014.

L’organico orchestrale può raggiungere i quaranta elementi ed è caratterizzato da un’alta qualità strumentale, artistica e professionale. I programmi proposti, sia lirici che sinfonici, spaziano dal repertorio barocco e classico a quello romantico e novecentesco, con particolare attenzione alla valorizzazione di composizioni rare o poco conosciute dal grande pubblico. L'orchestra si è esibita in varie sale da concerto e Teatri del Triveneto tra cui: Teatro di Villa Belvedere e Teatro Nuovo di Mirano, Sala Concerti di Palazzo Pisani a Venezia, Teatro A. Vivaldi di Jesolo, Teatro Giovanni XXIII di Belluno, Basilica di Sant'Eufemia a Grado, Auditorium Generali Italia a Mogliano Veneto, Teatro “L. Da Ponte” di Vittorio Veneto, Teatro Zancanaro di Sacile, Palazzo del Cinema al Lido di Venezia oltre che in numerose chiese e ville del territorio.

La VCO ha preso parte nel 2015 e nel 2017 alle masterclass di direzione d'orchestra tenute dal maestro Ennio Nicotra in qualità di orchestra ufficiale del corso. Tra gli scambi culturali recenti si ricorda quello con la Metro Chamber Orchestra di New York, conclusosi con un concerto sinfonico al Conservatorio di Venezia diretto dal M° Philip Nuzzo e quello con l’Orchestra Filarmonica Campana ed il M° Giulio Marazia. La VCO ospita abitualmente solisti, cantanti e direttori di fama internazionale.

Tra le produzioni liriche messe in scena si ricorda il "Maestro di Cappella" di D. Cimarosa, "Bastiano e Bastiana" di W. A. Mozart, “La Cambiale di Matrimonio” e “Il Signor Bruschino” di G. Rossini. Nella primavera 2018 l'orchestra ha eseguito in tournée l“Histoire du Soldat” per il Centenario della Grande Guerra oltreché della composizione e due programmi sinfonici al Teatro Toniolo di Mestre e nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia. Nell'autunno 2018 ha eseguito “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini in diversi teatri del Veneto. Tra i prossimi concerti due programmi dedicati alle composizioni sacre per soli, coro e orchestra del Settecento.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: