Menu

Protagonista la Rappresentante di Lista, una tra le realtà più trasversali e interessanti del panorama musicale contemporaneo

Indie Voices al Centro Culturale Candiani: venerdì 3 maggio alle 21

Secondo appuntamento al Centro Culturale Candiani con Indie Voices, la rassegna di musica indipendente realizzata in collaborazione con Macaco Records che propone per la decima edizione un programma ricco e originale, al femminile e tutto italiano.

Venerdì 3 maggio alle ore 21 sarà protagonista una tra le realtà più trasversali e interessanti del panorama musicale contemporaneo: la Rappresentante di Lista.

Autentica rivelazione, il duo nasce nel 2011 dall'incontro della cantante Veronica Lucchesi con il chitarrista Dario Mangiaracina. Sin dagli esordi raccolgono consensi di pubblico e critica e il primo album è stato candidato al Premio Tenco come miglior disco d’esordio. Nel loro terzo Album in studio Go Go Diva, prodotto da Fabio Gargiulo per la Woodworn Label, Dario e Veronica sono riusciti a comunicare perfettamente un messaggio complesso, ambizioso e quanto mai attuale, attraverso la loro musica trasversale e visionaria. Il singolo di apertura Questo Corpo, riesce a incantare l’ascoltatore attraverso le parole di un inno celebrativo della fragilità e della bellezza del fisico femminile.

La musica, nel frattempo, rimane ritmata, energica e più che mai espressiva. La voce di Veronica Lucchesi, non a caso nominata nel 2015 come miglior voce femminile della scena indie italiana dal MEI, si esprime in tutta la sua potenza nel secondo brano Ti amo (nanana), ondeggiando su un ritornello semplice e memorabile. Subito fa seguito Maledetta tenerezza che è il pezzo che meglio esprime la maturità e l’evoluzione dello stile della Band: un potenziale singolo radiofonico che unisce l’elettro-pop a scenari suggestivi. La perfetta sintesi del disco, si cela però, nell’ultimo brano. Con Woow ,tramite un monologo delicato, la Band ci parla d’ evoluzione: di consapevolezza, generosità e coraggio.

La Rappresentante di Lista è riuscita nell’intento di portare nel panorama musicale italiano un disco maturo, composto da riflessioni e spaccati di vita personali. La Band ha dimostrato di non aver paura di mettersi a nudo e di mantenere uno stile musicale unico e sperimentale. Go Go Diva si aggiudica sicuramente un posto tra i migliori album italiani dell’Anno, a dimostrazione che la genuinità e la sincerità, sono doti apprezzate dal pubblico.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: