Menu

Io Sono Musica: giovedì 6 giugno si conclude la rassegna del Toniolo con Carmina Burana di Carlo Orff con il Coro del Teatro La Fenice

Con una delle pagine corali più potenti e celebri, Carmina Burana di Carl Orff, nella versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni, si conclude il 6 giugno alle ore 20.30 al Teatro Toniolo “IO SONO MUSICA” la XXXIII Stagione di musica da camera e sinfonica di Mestre, organizzata dal Settore Cultura del Comune di Venezia in collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Mestre.
Il concerto finale della Stagione è affidato, grazie alla solida e preziosa collaborazione con la Fondazione del Teatro la Fenice, al Coro del Teatro la Fenice, diretto da Claudio Marino Moretti. La compagine veneziana sarà protagonista insieme alle voci soliste del soprano Serena Bozzo, del tenore Enrico Masiero, del basso Luca Ludovici ed alle voci bianche del Kolbe Children’s Choir, con la direzione di Alessandro Toffolo. Maria Cristina Vavolo e Roberto Brandolisio ai due pianoforti, nutrito infine il gruppo dei percussionisti: Dimitri Fiorin, Barbara Tomasin, Paolo Bertoldo, Claudio Cavallini, Roger Catino, Cristiano Torresan.
I Carmina Burana costituiscono un corpus di testi poetici medievali dell’XI e del XII secolo, prevalentemente in latino, tramandati da un importante manoscritto contenuto in un codice miniato del XIII secolo, il Codex Latinus Monacensis 4660 o Codex Buranus, proveniente dal convento di Benediktbeuern (l’antica Bura Sancti Benedicti, fondata attorno al 740 da San Bonifacio nei pressi di Bad Tölz in Baviera). Il codice è custodito nella Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera.

Coro del Teatro La Fenice È una formazione stabile i cui componenti sono selezionati con concorsi internazionali. All’impegno nella programmazione operistica del Teatro (in sede e fuori) esso ha progressivamente affiancato una crescente presenza nel repertorio sacro, sinfonico e cameristico. Oggi costituisce un punto fermo anche nella programmazione sinfonica della Fenice e svolge attività concertistica in Italia e all’estero sia con l’Orchestra della Fenice che in formazioni autonome o con altri complessi orchestrali. Nell’ultimo dopoguerra ne hanno curato la quotidiana preparazione Sante Zanon, Corrado Mirandola, Aldo Danieli, Ferruccio Lozer, Marco Ghiglione, Vittorio Sicuri, Giulio Bertola, Giovanni Andreoli, Guillaume Tourniaire, Piero Monti, Emanuela Di Pietro e attualmente Claudio Marino Moretti. Tra i direttori con i quali il Coro ha collaborato in tempi recenti si annoverano Abbado, Ahronovitch, Arena, Bertini, Campori, Chung, Clemencic, Dantone, Ferro, Fournier, Gardiner, Gavazzeni, Gelmetti, Horvat, Inbal, Kakhidze, Kitajenko, Maazel, Marriner, Melles, Muti, Oren, Pesko, Prêtre, Santi, Semkov, Sinopoli, Tate, Temirkanov, Thielemann. Il repertorio spazia dal sedicesimo al ventunesimo secolo. Fra le incisioni discografiche ricordiamo Il barbiere di Siviglia con Claudio Abbado e Thaïs di Massenet con Marcello Viotti. Fra i più significativi impegni recenti, l’Oratorio di Natale e la Messa in si minore di Bach con Riccardo Chailly e Stefano Montanari, il War Requiem di Britten con Bruno Bartoletti, la Messa da Requiem di Verdi con Myung-Whun Chung, le prime esecuzioni assolute del Requiem di Bruno Maderna, del Killer di parole di Claudio Ambrosini con Andrea Molino e di Aquagranda di Filippo Perocco, Intolleranza 1960 di Luigi Nono e Lou Salomé di Giuseppe Sinopoli con Lothar Zagrosek, Alceste di Gluck con Guillaume Tourniaire e due concerti monografici dedicati ad Arvo Pärt e a Ives, Cage e Feldman con Claudio Marino Moretti.

Claudio Marino Moretti Inizia gli studi musicali al Conservatorio di Brescia. Si diploma in pianoforte al Conservatorio di Milano con Antonio Ballista. Collabora per alcuni anni con Mino Bordignon ai Civici Cori e successivamente con Bruno Casoni al Teatro Regio di Torino. Fonda il Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino con il quale svolge un’intensa attività didattica e concertistica. Dal 2001 al 2008 è maestro del coro al Teatro Regio di Torino. Dal 2008 è maestro del coro al Teatro La Fenice di Venezia. Svolge attività di accompagnatore liederistico con cantanti tra i quali Markus Werba, Veronica Simeoni, Monica Bacelli, Mirko Guadagnini, Oksana Lazareva, Gloria Banditelli.

Kolbe Children's Choir Fondato nel 2009 da Alessandro Toffolo all'interno del Centro Culturale p.M.Kolbe di Mestre-Venezia, il Kolbe Children's Choir ha eseguito numerosi concerti di musica sacra e profana, ospite in rassegne e festival, esibendosi in luoghi di culto, sale da concerto e teatri tra cui la Scuola Grande di S.Giovanni Evangelista a Venezia (a fianco al “Tokyo Children Chorus”), il Teatro Toniolo di Mestre, il Teatro Verdi di Montecatini, il Teatro Comunale “Mario del Monaco” di Treviso, Il Teatro “Lorenzo Da Ponte” di Vittorio Veneto. Si è aggiudicato più volte il podio in vari concorsi corali: nel 2011 al 6° Concorso Nazionale “Il Garda in Coro” a Malcesine ha ricevuto il Terzo Premio della “Categoria Profano”, il premio come “Miglior Coro Veneto Classificato” e il premio come “Miglior Giovane Direttore”; 2012 ha partecipato al 3° Concorso Internazionale “Il Garda in Coro” ricevendo la “Menzione Speciale della Giuria”; nello stesso anno al “7° Festival della Coralità Veneta” si è aggiudicato la “Fascia di Eccellenza”; nel 2014 ha partecipato al 48° Concorso Nazionale Corale “Trofei Città di Vittorio Veneto” aggiudicandosi il Primo Premio Categoria Voci Bianche, il Terzo Premio Categoria Cori Giovanili, il Premio ASAC quale Miglior Coro Veneto classificato, il premio al M° Alessandro Toffolo come Direttore di Coro che ha dimostrato particolari doti interpretative. Nel 2014 ha pubblicato il CD “Light” e ha partecipato alla realizzazione del CD “Le corde dell'anima” dell'Ensemble d'Arpe Floriana di Padova. Dal 2016 ha iniziato a collaborare col Teatro La Fenice di Venezia, debuttando nell'opera Tannhäuser di R.Wagner (Stagione 2016-2017). Nel Giugno del 2017 nella Basilica di Sant'Antonio a Padova, ha eseguito, in prima assoluta, l'oratorio “Grande, grande amore” con l'Orchestra di Padova e del Veneto, musica di Roberto Fabbriciani e testo di Luigi Francesco Ruffato. Dal 2015 il Kolbe Children's Choir ha ampliato il suo organico con una sezione Giovanile.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: