Menu

“Giornata della sicurezza e del soccorso” al Lido di Venezia

Esibizioni, dimostrazioni e stand informativi. Successo, nonostante il meteo poco primaverile, per la quarta edizione della "Giornata della sicurezza e del soccorso", che si è svolta in riviera Corinto al Lido di Venezia. Una manifestazione organizzata dalla Proloco Lido di Venezia - Pellestrina che ha visto la partecipazione, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, anche degli assessori comunali al Bilancio e alla Protezione civile. Presenti anche i rappresentanti della Municipalità di Lido-Pellestrina e i volontari di Protezione Civile del Nucleo del Lido e dei gruppi comunali di Venezia, oltre che il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, il maggiore dei Carabinieri Savino Capodivento, comandante della compagnia di Venezia, e i rappresentanti di tutte le altre Forze dell'ordine, dell'Esercito italiano, dei Vigili del fuoco e del Suem 118.

"Devo ringraziare in primis l'organizzazione, che puntualmente, come ogni anno, ha saputo distinguersi con questo evento - ha dichiarato l'assessore alla Protezione civile e Polizia locale - Nonostante il meteo sono stati in tanti i cittadini che ci hanno raggiunto. Ringrazio i ragazzii per il significato che hanno conferito a questo appuntamento, così come non posso che ringraziare sentitamente tutti i volontari, di Protezione civile e non, perché sono sempre pronti per ogni evenienza, attenti alla loro formazione e vicini al cittadini. Le loro attività nelle scuole, come quelle di tutte le Forze dell'ordine, sono importanti soprattutto per rinsaldare quei valori che oggi rischiano di smarrirsi. E' anche grazie a loro se il Lido è tornato a vivere un'epoca davvero felice. Noi come Amministrazione comunale siamo soddisfatti delle iniziative che hanno coinvolto per esempio il Blue Moon e hanno portato alla copertura del 'Buco'".

Numerose le attività, al gazebo della Polizia locale si è potuto utilizzare un simulatore di guida, mentre i più piccoli, grazie a un percorso ad hoc, hanno potuto imparare divertendosi alcune nozioni fondamentali di educazione stradale. Successo poi per la dimostrazione di salvataggio in acqua dell'unità cinofila della Guardia costiera ausiliaria e della Protezione civile, con successiva ricostruzione di una rianimazione d'urgenza in loco da parte degli operatori del Suem 118. In riviera Corinto hanno trovato spazio tra gli altri anche l'Esercito italiano e le unità cinofile di Carabinieri e Guardia di finanza, che hanno dato saggio della propria bravura.

Durante tutta la giornata è stato possibile chiedere spiegazioni sull'uso dei defibrillatori e sulle manovre di disostruzione, oltre che sull'educazione stradale. La manifestazione si è aperta con la staffetta dei ragazzi dell'istituto scolastico Franca Ongaro, che hanno corso indossando i colori delle Forze dell'Ordine e sono stati premiati dall'assessore alla Protezione civile, ma non è mancata nemmeno una ricostruzione da parte del personale del Nucleo investigativo dei Carabinieri di una scena del crimine.  I volontari della Croce Rossa Italiana hanno simulato un incidente stradale con un ferito politraumatizzato per mostrare le varie tecniche da utilizzare in collaborazione con il Suem 118. Mentre i volontari della Protezione civile di Pellestrina e San Piero in Volta hanno organizzato una manovra di spegnimento di un incendio boschivo. Tra i gazebi presenti anche medici volontari della Croce Rossa specializzati in Psicologia, Cardiologia, Flebologia, oltre che i volontari del gruppo Face Painting e di Area Giovani, a disposizione per truccare e far giocare i bambini presenti, la cui attenzione è stata spesso attirata dalle imbarcazioni e dai mezzi terrestri dei vari Corpi in bella vista in riviera Corinto e dintorni.



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: