Menu

Play Day 2019: alla Marittima sport e solidarietà a misura di bambino

La giornata, che si è svolta alla Marittima, ha visto la partecipazione di oltre 1.400 bambini delle scuole materne, elementari e medie della città con i loro insegnanti, il personale dei Servizi educativi e il Gruppo comunale di Protezione Civile, sezione di Venezia Terraferma e Gruppo per l'Informazione e la Promozione della Sicurezza. Erano infatti presenti circa trenta volontari di Protezione civile per coadiuvare il personale dell'organizzazione, mentre il trasporto degli alunni di tutte le classi partecipanti, dalla loro scuola alla Marittima e viceversa, è stato effettuato gratuitamente grazie all’organizzazione di Comune, Actv e Vela.

Si è trattato di una vera e propria festa dello sport, della solidarietà e dell'impegno civile: dalle ore 10 alle 16.30 circa i bambini hanno potuto cimentarsi in giochi ed esercizi di calcio, basket, canoa e vela, con istruttori qualificati e atleti professionisti, grazie anche alla partecipazione delle associazioni che insegnano e fanno praticare sport a persone disabili: Baskin Mestre (basket inclusivo), Gli Insuperabili (calcio inclusivo), Black Lions (wheelchair-hockey sedia a rotelle), Andrea Stella con il suo catamarano polifunzionale adatto a persone disabili. E’ stato inoltre allestito una sorta di villaggio olimpico con stand espositivi, tra cui Croce Verde, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Agenzia delle Dogane, dove era possibile ricevere gadget e materiale informativo.

Numerosi anche i laboratori didattici dove i ragazzi hanno potuto colorare, con dei colori appositi, delle vere e proprie autovetture, cimentarsi in percorsi sulla disabilità preparati per l’occasione da Pietro Martire e la sua associazione “Oltre il Muro”, interagire con l’associazione “Il Piccolo Principe” attraverso storie e disegni. E’ stato preparato un muro che i bambini hanno potuto decorare con l’impronta della propria mano, che resterà come mostra permanente a ricordo della giornata.

Infine si sono svolte le premiazioni del concorso di disegno “C’è spazio per tutti…”, i cui vincitori vedranno trasformata la propria opera in veri cartelli stradali che verranno collocati al di sotto della segnaletica dei parcheggi per disabili già esistenti nelle stalli adibiti in tutta la zona portuale, Marittima e San Basilio, e nei parcheggi delle scuole del Comune di Venezia aderenti al progetto. I vincitori verranno anche inseriti nel catalogo nazionale 2019/2020 dando così la possibilità a qualsiasi ente pubblico o privato in Italia di poterli acquistare. Tutti gli elaborati sono stati esposti al primo piano del Terminal passeggeri 103. Inoltre le classi hanno ricevuto in premio una sedia/carrozzina da evacuazione per poter trasportare facilmente i bambini con difficoltà motorie o disabilità nel caso in cui ci dovesse essere la necessità di lasciare la scuola nel minor tempo possibile.

 



Commenti disattivati

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: